PRODOTTI

SELL AND BUY INTERNATIONAL MARKET

S.A.B.I.M.

Ri-conoscere il nostro pianeta nella sua diversità e nella sua bellezza è un passo fondamentale per apprezzarlo ed essere consapevoli della sua importanza. Ciò include anche la comprensione dei prodotti più comuni che vengono dalla terra, come ad esempio la frutta, la verdura e i cereali. L’esposizione di questi prodotti non solo ci permette di individuare le loro caratteristiche nutrizionali e i benefici per la salute, ma ci fa anche apprezzare il lavoro degli agricoltori e il loro ruolo fondamentale nella produzione alimentare. Inoltre, l’esposizione dei prodotti locali promuove l’economia locale e la riduzione dell’impatto ambientale causato dal trasporto alimentare a lunga distanza. In sintesi, riconoscere e apprezzare la varietà e la qualità dei prodotti della terra ci permette di avere una visione più completa e rispettosa del nostro pianeta e delle persone che ne fanno parte.

I prodotti esposti possono rientrare in diverse categorie a seconda delle loro caratteristiche. Gli OGM (organismi geneticamente modificati) sono prodotti ottenuti attraverso tecniche di ingegneria genetica e potrebbero essere presenti o assenti nei prodotti esposti. La qualifica gluten-free indica la totale assenza di glutine perché destinata a persone celiache o intolleranti al glutine. I prodotti biologici sono ottenuti da coltivazioni che utilizzano esclusivamente metodi naturali e regolamenti specifici; questo certifica il metodo di produzione. IGP (Indicazione Geografica Protetta) e DOP (Denominazione di Origine Protetta) sono riconoscimenti per i prodotti legati a una specifica zona geografica dove la qualità del prodotto deve essere legata alla tradizione e al territorio.
In conclusione, la categorizzazione dei prodotti esposti può essere molto diversificata, ognuna con requisiti specifici.

Le principali certificazioni per la vendita all’ingrosso di materie prime agroalimentari sono:

1. Certificazione di Qualità ISO 9001: è rivolta a tutte le aziende che desiderano implementare un sistema di gestione della qualità.

2. Global GAP (Good Agricultural Practice): è uno standard internazionale che stabilisce i requisiti di buona pratica agricola per la coltivazione e la produzione di frutta e verdura.

3. IFS (International Featured Standard): stabilisce requisiti specifici per la sicurezza del prodotto e la qualità dei processi aziendali.

4. BRC (British Retail Consortium) Global Standard for Food Safety: è uno standard internazionale riconosciuto che fornisce una guida per le aziende sulle migliori pratiche nell’industria alimentare.

5. Certificazione biologica: garantisce che il prodotto sia stato coltivato o prodotto con metodi biologici e che rispetta i requisiti specifici per la produzione biologica.

La certificazione di una di queste norme può aumentare la credibilità dell’azienda e la fiducia dei clienti nel prodotto offerto.
go top